Differenza tra wollen e möchten

Vocabolario della lingua Tedesca
differenza tra wollen e möchten

Differenza tra wollen e möchten

Una delle primissime tematiche affrontate, quando si impara una nuova lingua, tratta il voler fare una certa azione nel concreto. A tal fine, in italiano viene quasi sempre impiegato il verbo modale volere, indipendentemente dalla forza del desiderio espresso, seguito poi dall’oggetto desiderato o dal verbo all’infinito di ciò che in effetti si intende fare davvero.

Come esprimere una volontà: differenza tra wollen e möchten

Il verbo volere però corrisponde a due verbi modali tedeschi, che verranno anch’essi, come in italiano, accompagnati dall’infinito alla fine dell’enunciato: wollen e möchten.

Essi differiscono tra di loro semplicemente per intensità e cortesia: pertanto ognuno appartiene a un contesto differente e ben definito.

Per esprimere che voglio assolutamente e con tutto me stesso/a, fare qualcosa, dovrò scegliere il verbo wollen, che si adatta bene a situazioni informali e intime, confidenziali (come una proposta di matrimonio); mentre per dire che vorrei, o mi piacerebbe mangiare una pizza questa sera, con la differenza che se non lo faccio, ciò non mi crea nessun problema, allora userò möchten: questo è il verbo utilizzato altresì per esprimere cortesia e cordialità in circostanze formali e incontri professionali.

Willst du mich heiraten? Mi vuoi sposare?

Wir wollten nach Hause (fahren). Noi volevamo andare a casa. (NB: nel tedesco colloquiale, in frasi accompagnate da questo verbo modale, riguardanti il movimento, si omette spesso il verbo all’infinito fahren, oppure gehen.)

Ich will Köchin werden. Voglio diventare una cuoca. (È ciò a cui aspiro per il mio futuro.)

Wollen convoglia quindi il senso di una volontà forte.

Vediamo invece qualche esempio con möchten.

Er möchte einen Milchkaffee. Lui vorrebbe un caffellatte. (Se non c’è, può prendere solo un caffè.)

Möchten Sie etwas zu trinken? Vuole/Gradisce qualcosa da bere?

Ich möchte morgen nicht arbeiten. Non vorrei lavorare domani. (Ma non ho alternativa.)

Möchtest du ins Kino gehen? Ti piacerebbe (ti va di) andare al cinema?

Möchten è dunque più delicato di wollen e perciò spesso è preferibile tradurlo in italiano con il condizionale del verbo volere: vorrei, vorresti, vorrebbe, vorremmo, vorreste, vorrebbero.

Möchten si trova in formule utilizzate per offrire qualcosa, da mangiare o da bere, a qualcuno e quindi è spesso seguito da un nome attinente al cibo. In situazioni molto formali, si può tradurre in italiano anche con il verbo gradire, al presente semplice: Möchten Sie einen Tee? Gradisce un tè?

Per quanto riguarda la traduzione, una seconda opzione può essere quella del verbo piacere coniugato anch’esso al condizionale:

mi piacerebbe… (fare qualcosa).

ti piacerebbe… (fare qualcosa).

gli piacerebbe … (fare qualcosa).

le piacerebbe … (fare qualcosa).

ci piacerebbe … (fare qualcosa).

vi piacerebbe … (fare qualcosa).

a loro piacerebbe … (fare qualcosa).

Inoltre, può corrispondere, in situazioni estremamente informali, a:

mi va di… (fare qualcosa).

ti va di… (fare qualcosa).

gli va di… (fare qualcosa).

le va di… (fare qualcosa).

ci va di… (fare qualcosa).

vi va di… (fare qualcosa).

a loro va di… (fare qualcosa).

Il modale möchten, fra l’altro, si associa frequentemente all’avverbio lieber. In tal caso, è consigliabile tradurlo in italiano con il verbo preferire, al presente indicativo o al condizionale, seguito poi dall’infinito dell’azione vera e propria.

Ich möchte lieber nicht mit dem Chef sprechen. Preferirei non parlare col capo.

ich möchte lieber … preferirei / preferisco …

du möchtest lieber… preferiresti / preferisci …

er, sie, es möchte lieber… preferirebbe /preferisce …

usw. … ecc.

 

Attenzione: si rammenta qui che möchten non è un infinito, ma un Konjunktiv II, quindi non lo si può trovare sul dizionario. Il suo infinito infatti è mögen, rintracciabile sui vocabolari e significa piacere, apprezzare qualcosa. È spesso seguito da un oggetto, sempre diretto quindi senza preposizioni, ma anche da un verbo all’infinito, eventualmente sempre alla fine della frase. In italiano corrisponde all’espressione mi piace, ti piace e così via.

ich mag… mi piace …

du magst… ti piace …

er, sie, es mag… gli/le piace …

usw. … ecc.

Pubblicato dalla docente: Michela

Tag:

Condividi su:

Hai bisogno di informazioni sui nostri corsi?

Siamo sempre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o domanda sui nostri corsi.

(+39) 348 91 81 362