Film tedeschi: Lola rennt

Blog Italiani In Germania,Cultura Tedesca

Film tedeschi: Lola rennt

Lola corre. Durante tutto il film, la giovane Lola dai capelli di fuoco corre e non si ferma. Corre per salvare la vita del suo ragazzo, Manni, incastrato in una situazione criminale e pericolosa piú grande di lui. Deve infatti consegnare 100.000 DM (sì, marchi tedeschi. Il film é del 1998…) ad un malavitoso berlinese, ma li ha persi sul metro e sa che se si presenterà all´incontro a mani vuote verrà giustiziato. Non gli sovviene altra soluzione se non quella di coinvolgere nel dramma l´amata. Le telefona allora a casa, da dove Lola (impersonata da Franka Potente, che non solo recita, ma contribuisce come cantante alla colonna sonora) risponde al telefono, parimenti rosso fuoco, di casa.

Per aiutare Manni a trovare una via d´uscita, Lola si precipita giù dalle scale e attraversa di corsa Berlino. Passa per il quartiere Mitte, in Behrenstraße, al Gendarmenmarkt, alla St.Hedwies Kathedrale, in Friedrichstraße, sull´ Oberbaumbrücke, a Charlottenburg… Insomma, corre tanto.

Ma il suo tentativo di aiutare Manni, passando dal padre, direttore di banca, con l ´illusoria speranza di ottenere  i soldi da lui, va in fumo. Lola arriva da Manni quando lui ha già compromesso irrimediabilmente la situazione: la polizia fraintende un suo movimento e gli spara, ma é  Lola a cadere a terra esanime, mentre sussurra: “Aber ich will nicht. Ich will nicht weg.” (“Ma io non voglio. Non voglio andarmene”).

Sapete quanto siano appassionanti e originali i film tedeschi (http://film ,  e   Commedie tedesche da non perdere )  e questo film di Tom Tykwer (regista, ma anche autore della colonna sonora) non delude: la scena si chiude, e tutto ricomincia, in questo Sliding Doors berlinese, dalla telefonata di Manni.

Di nuovo Lola risponde e riprende a correre, ma un piccolo imprevisto sulle scale sfasa la sua corsa di qualche secondo, e questo cambia tutta la successione degli eventi, e con questo la vita di tutte le persone che la nostra eroina incontra lungo il percorso, con ciò rivelando aspetti nuovi di tutte le finestre aperte sulle vite dei protagonisti e dei passanti.

A questo punto la corsa termina in modo apparentemente indolore: ma proprio qui Manni viene investito da un´ambulanza e ferito a morte. Mentre chiede alla fidanzata se la sua vita scorrerá senza fratture anche alla morte di lui, Lola risponde: “Du bist aber noch nicht tot” (“Ma tu non sei ancora morto”), e con questo riprende la giostra.

Alla terza telefonata, Lola di nuovo si precipita dalle scale in soccorso di Manni, e di nuovo sulle scale qualche secondo di scarto produce effetti totalmente diversi sulla corsa, sulla sua vita, su quella delle persone coinvolte. Ma finalmente, a questo punto, la vicenda si chiude serenamente. Un lieto fine é proprio quello che ci vuole, dopo tanta tensione!

Condividi su:

Hai bisogno di informazioni sui nostri corsi?

Siamo sempre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o domanda sui nostri corsi.

(+39) 348 91 81 362