I verbi separabili più frequenti nella lingua Tedesca

La grammatica della lingua Tedesca

I verbi separabili sono una particolarità della lingua tedesca, non presente in quella italiana. Proprio per tale motivo richiedono uno sforzo maggiore.

Per esempio il verbo sagen, che da solo si traduce con dire, se accompagnato da altre parole, solitamente molto brevi, cambierà il suo significato. Ecco qualche esempio:

zu-sagen = accettare, acconsentire

an-sagen = annunciare

ab-sagen = annullare, disdire

los-sagen = dire addio, abbandonare

vor-sagen = suggerire

wahr-sagen = predire

Il prefisso, ovvero la parte che si legge prima del verbo base sagen, può essere sia una preposizione, come zu, an o vor, ma anche un aggettivo come wahr; o ancora un avverbio oppure un sostantivo.

I prefissi, talvolta, sono provvisti di un significato autonomo, ma è sempre meglio imparare la traduzione del verbo composto come fosse un nuovo verbo per evitare fraintendimenti.

I prefissi separabili più frequenti, che si legano ad altri verbi semplici sono: ab-, an-, auf-, aus-, bei-, ein-, fern-, her-, herein-, hin-, hinaus-, los-, mit-, nach-, vor-, vorbei-, weg-, weiter-, zu-, zurück-, zusammen-. Ma come si usano all’interno delle frasi?

Quando un verbo composto si trova in una frase, all’indicativo Präsens o Präteritum, ma anche all’Imperativ, va coniugato senza il prefisso e collocato normalmente in seconda posizione.

Il prefisso finisce in ultima posizione, quindi chiude la frase. Di seguito due esempi.

Ich räume mein Zimmer auf. = Io riodino la mia stanza. (auf-räumen = riordinare, mettere in ordine)

Räume bitte auf! = Per favore, metti in ordine!

Nei tempi composti, come il Perfekt o il Plusquamperfekt, c’è bisogno del participio passato: quest’ultimo si costruisce inserendo ge tra il prefisso e il verbo. Ecco degli esempi.

Er hat das Fenster aufgemacht. = Lui ha aperto la finestra. (auf-machen = aprire)

Du bist nicht pünktlich angekommen. = Tu non sei arrivato puntuale. (an-kommen = arrivare)

Per quanto riguarda la costruzione zu con l’infinito, proprio come ge, anche zu si pone tra il prefisso e il verbo.

Es freut mich, mit Ihnen zusammenzuarbeiten. = Mi fa piacere collaborare con Lei. (zusammen-arbeiten = collaborare)

Se si deve formare una frase secondaria, in cui il verbo con prefisso separabile non va più in seconda posizione, bensì alla fine della frase, allora il prefisso si unisce bene al verbo.

Du hast gesagt, dass du heute anrufst. = Hai detto che telefoni oggi. (an-rufen = telefonare)

Sie haben geschrieben, dass der Zug morgen abfährt. = Hanno scritto che il treno parte domani. (ab-fahren = partire)

Infine, anche quando il verbo composto si deve usare all’infinito (senza zu) alla fine della frase, il prefisso e il verbo si uniscono completamente.

Möchtest du am Montag einkaufen? = Vorresti fare la spesa lunedì? (ein-kaufen = fare la spesa)

Ich muss aussteigen. = Devo scendere. (aus-steigen = scendere da un mezzo di trasporto)

Negli esempi soprastanti sono già stati utilizzati alcuni dei verbi separabili più comuni. Eccone altri:

ein-steigen = salire (su un mezzo di trasporto, come bus, treno, tram, auto ecc.)

weg-gehen = andare via

los-gehen = iniziare, cominciare

klar-kommen = risolvere, comprendere, farcela

zu-machen = chiudere

auf-kleben = incollare

auf-nehmen = registrare

mit-nehmen = portare via con sé, da un luogo o qualcuno

mit-bringen = portare con sé, verso un luogo o qualcuno

teil-nehmen = partecipare

an-klopfen = bussare

vorbei-kommen = passare

zurück-rufen = richiamare (al telefono)

zurück-kehren = tornare, ritornare

zurück-kommen = tornare, ritornare

Questi sono solo una piccola parte: è bene ricordare infatti, che la lingua tedesca è piena di verbi che funzionano come appena spiegato. Il loro significato, oltre a dipendere fortemente dal prefisso, dipende altresì dal contesto ed è per questo che si consiglia sempre di consultare un buon dizionario, provvisto di numerosi esempi.

Pubblicato dalla docente: Michela