Il quartiere berlinese Pankow

Blog Italiani In Germania,Cultura Tedesca,Vivere in Germania

Il quartiere berlinese Pankow

Come ben sappiamo, Berlino è una città di notevoli dimensioni, ricca di storia, di arte e di cultura. Come tante altre metropoli, è divisa in più quartieri. Vi avevamo già parlato del quartiere Neukölln, così in questo articolo abbiamo deciso di portarvi in viaggio in un’altra zona di Berlino: Pankow.

Prima di tutto, un po’ di storia. Questo distretto (in tedesco “Bezirk”) è molto antico, risale infatti al XIII secolo, e il suo nome viene probabilmente dal torrente Panke. In seguito, il quartiere subì forti industrializzazioni e modernizzazioni, e gran parte della borghesia berlinese iniziò a trasferirsi proprio a Pankow per passare l’estate. Pankow diventò così un quartiere di banchieri, industriali e artisti.

Anche oggi, Pankow è il quartiere residenziale della classe media. È ben servito dai mezzi pubblici, offre molti spazi verdi e ha ritmi molto meno frenetici. Pur non essendo una meta tipicamente turistica, molti viaggiatori vengono a Pankow per visitare i grandi complessi industriali che si trovano nel distretto.

Ma Pankow ha anche un legame particolare con la storia di Berlino Est. Infatti, alla fine della seconda guerra mondiale, il distretto fu assegnato prima alla zona controllata dall’Unione Sovietica, e in seguito venne annesso alla Repubblica Democratica Tedesca, la DDR.

In primo luogo, a Pankow vivevano le autorità più importanti del regime. In secondo luogo, con la nascita del muro, nel 1961 il quartiere si trovò in una situazione alquanto particolare. Infatti a Pankow, un tratto della ferrovia suburbana costeggiava il confine tracciato dal muro, mentre le stazioni per accedere ai treni, si trovavano a ovest. Per questo motivo, la DDR decise di chiudere il traffico ferroviario.

Un’ultima curiosità: la canzone “Sonderzug nach Pankow” (in italiano “treno speciale per Pankow”) di Udo Lindenberg fu scritta dall’autore quando le autorità della Germania dell’Est non autorizzarono un suo concerto a Berlino Est. Per questo motivo nella canzone, il cantante prende in giro in modo irriverente l’allora presidente della DDR Erich Honecker.

Condividi su:

Hai bisogno di informazioni sui nostri corsi?

Siamo sempre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o domanda sui nostri corsi.

(+39) 348 91 81 362