Marlene Dietrich, la venere bionda

Blog Italiani In Germania,Cultura Tedesca

Marlene Dietrich, la venere bionda

Marlene Dietrich è stata un’attrice e cantante tedesca (a proposito di musica, vi consigliamo di leggere i nostri articoli inerenti alla musica elettronica in Germania e al rap tedesco) di grande successo, considerata una delle icone del cinema degli anni ’30 e ’40. Nata il 27 dicembre 1901 a Schöneberg, un quartiere di Berlino, Marlene Dietrich è stata una figura influente nella cultura popolare del XX secolo, grazie alla sua bellezza, al suo talento artistico e alla sua personalità magnetica.

L’attrice teutonica ha iniziato la sua carriera esibendosi nei dei teatri di Berlino, nello specifico al nel 1922. Durante questo periodo ha anche lavorato con il regista Max Reinhardt in vari film muti. Successivamente attirò l’attenzione del regista Josef von Sternberg che la ingaggio per la sua pellicola”L’angelo azzurro” (Der blaue Engel) del 1930. Il film ha fatto di lei una star internazionale e ha inaugurato una collaborazione artistica duratura con von Sternberg, che l’ha diretta in altri film di successo, tra cui “Marocco”, “Disonorata”, “L’imperatrice Caterina” e “Capriccio Spagnolo”.

Durante gli anni ’30, l’attrice è diventata nota per il suo stile androgino e per il suo abbigliamento maschile, che l’ha resa un’icona di stile e un modello di emancipazione femminile. La sua immagine di donna forte, indipendente e seducente ha influenzato molte generazioni di donne, sia nel mondo dello spettacolo che al di fuori di esso.

Marlene Dietrich si è da sempre opposta al nazismo; perciò decise di mettersi attivamente in gioco durante la Seconda Guerra Mondiale a sostegno delle forze militari americane in Africa e in Italia, sebbene fosse fortemente legata alla sua Germania. Durante questo periodo, essa riscosse un grande successo grazie al brano “Lili Marlene”. Dopo la fine della guerra, lavorò con diversi registi, tra cui George Lacombe in  “Turbine d’amore” del 1946 e Billy Wilder in “Scandalo internazionale”del 1948, in cui la Dietrich interpretò il ruolo di una cantante nazista in una Berlino distrutta. Lavorò anche con Alfred Hitchcock nella pellicola “Paura in palcoscenico” del 1950.

Condividi su:

Hai bisogno di informazioni sui nostri corsi?

Siamo sempre a tua disposizione per qualsiasi dubbio o domanda sui nostri corsi.

(+39) 348 91 81 362